Seleziona una pagina

SEQUENZA YOGA RATNA ALLA DEA LAKINI

da | Apr 29, 2018 | Yoga |

Chi è Lakini?

Una divinità tantrica, Lakini, la Dea della Virtù, è “colei che dà e che prende”, la benefattrice, la virtuosa, la silente.

Lakini porta buoni auspici, protegge i nascituri ed è anche la protettrice delle “donne perdute”.

La sua figura suggerisce flessibilità e tolleranza, tipiche dell’elemento acqua.  Essendo la Shakti in Manipura Chakra – cioè l’energia femminile presente nel 3° Chakra – ha la proprietà di governare il “fuoco in eccesso”.

La sua posizione, la sua sequenza, il suo mantra sono indicatissimi:

  • per il periodo primaverile, durante le ore della mattina
  • durante l’estate, proprio per disperdere l’eccessivo calore generato dalle alte temperature
  • in menopausa, per placare gli effetti delle caldane
  • nei periodi di cambiamento (cambio stagione, cambi di stile di vita, traslochi, nuove relazioni…) per mantenere flessibilità ed evitare lo stress
  • per chi è troppo rigido nel corpo e nella mente, mancando di flessibilità

Lakini, se praticata regolarmente e mantenuta come asana (almeno tre minuti) permette di aumentare l’equilibrio, tonificare il bacino e il busto, espandere la cassa toracica e aumentare quindi la capacità respiratoria.

Attraverso la sequenza di Lakini è possibile lavorare sulla flessibilità del corpo intero e sulla stimolazione di tutti i centri energetici.

 

Sequenza Yoga Ratna alla Dea Lakini

  • TERRA. In ginocchio, seduti con i glutei all’interno dei talloni aperti, mani morbidamente appoggiate sulle ginocchia, colonna piacevolmente eretta. Consapevolezza al 1° Chakra, respirando come se l’aria entrasse ed uscisse direttamente dal perineo. Recitare il bijamantra LAM.
  • ACQUA. Appoggiare le mani a terra accanto alle ginocchia. Con l’espiro la gamba destra si distende indietro, mentre la schiena si inarca dolcemente. Si agisce sulla flessibilità di anche e bacino, legati al 2° Chakra. Recitare il bijamantra VAM.
  • FUOCO. Piegandosi dolcemente in avanti, con l’intento di esercitare pressione nell’area ombelicale – 3° Chakra e Piccoli Chakra del Sole a destra e della Luna a sinistra – si avvicina la testa al ginocchio, senza bisogno di chiudersi completamente. Recitare il bijamantra RAM.
  • ARIA. Le mani tornano sulle ginocchia. Inspirando il braccio destro sale in avanti all’altezza del cuore, espirando il busto ruota verso destra. il dorso della mano destra si appoggia sull’incavo del ginocchio destro, il petto si espande e lo sguardo va al palmo della mano destra che a sua volta è rivolto verso il cielo. L’azione è sul 4° Chakra, del Cuore. Recitare il bija mantra YAM.
  • ETERE. Il busto ruota verso sinistra, tornando nella posizione centrale. Inspirando lo sguardo si sposta al cielo e la gola si apre. Recitando il bijamantra HAM, il mento si chiude appoggiandosi sulla fossetta della gola – 5° Chakra.
  • SPAZIO. Il busto scende verso Terra, si appoggia sulla coscia sinistra. Durante la discesa recitare il suono primordiale OM, che stimola 6° e 7° Chakra.
  • Ritornare nella posizione di partenza con le ginocchia unite e piegate e ripetere l’intera sequenza sull’altro lato.
  • MEDITAZIONE con recita del Mantra “Om Lakini Namah” ripetuto 3-7-12-108 volte, oppure semplicemente per alcuni minuti. Ascoltare, visualizzare, sentire nel silenzio gli effetti della pratica. Accogliere tutto ciò che emerge, senza giudicare. Focalizzare l’attenzione sulle sensazioni di piacere e benessere che emergono.
  • RINGRAZIARE. Sentire sorgere gratitudine e gioia nel cuore, portarle con un dolce sorriso sul volto. Ringraziare il Divino, i Maestri, la nostra Scintilla Divina Interiore.

Che tutti gli esseri possano essere felici. Che tutti gli esseri possano vivere in pace.

Che ogni essere possa vivere lontano da sofferenze e malattie.

Che ogni essere possa raggiungere, presto e felicemente, la libera, incommensurabile natura di Santo, di Buddha.

Commenti

commenti

Iscriviti alla Newsletter

Hai ricevuto una mail per completare la tua iscrizione

Share This