Accessori per la pratica Yoga

Tappetino Yoga

La scelta del tappetino yoga dipende dall’uso che se ne fa: yoga statico o yoga dinamico, all’interno o all’aperto, su terreno regolare o no. Il tappetino yoga deve essere un buon supporto per la pratica, facilitarla e non ostacolarla. Ti indico i principali aspetti da valutare.

  • Spessore: al di sotto dei 3 millimetri il tappetino yoga va bene se lo utilizzi in viaggio, poiché isola dal terreno ma rimane leggero da trasportare; i 4 millimetri sono un buon compromesso tra peso e spessore; i 6 millimetri vanno bene per chi ha articolazioni delicate; gli 8-10 millimetri forniscono ottimo isolamento da terra e morbidezza ma rischiano di risultare controproducenti nelle posizioni di equilibrio
  • Materiale. La prima distinzione è tra fibre naturali e artificiali. Gomma, Bambù, sughero, cotone, canapa, sono materiali riciclabili e biodegradabili ma si trovano meno facilmente, sono di solito un po’ più costosi e potrebbero dare problemi d allergia; la gomma (naturale o riciclata) assorbe bene il sudore, fornisce un’ottima stabilità ma è più pesante e ha un odore non sempre gradevole, mentre un telo di cotone allegro e colorato potrebbe essere usato al di sopra del tappetino yoga, poiché da solo a terra non potrebbe garantire buona aderenza e stabilità: questa è un’ottima soluzione quando vai in palestra, per garantirti una migliore igiene senza portarti il tuo tappetino personale. Tra le fibre artificiali il PVC è il materiale sicuramente più utilizzato: piuttosto economico, ha una buona resistenza e aderenza. Un materiale meno impattante dal punto di vista ecologico (riciclabile e biodegradabile) è il TPE (Termo Polimeri Espansi): impermeabile, elastico, resistente, ipoallergenico (privo di lattice e PVC), inodore, facilmente lavabile.
  • Dimensioni. La media è di 180×60 cm. Verifica che ti copra dalla testa ai piedi e che la larghezza ti consenta di praticare agevolmente le tue forme.
  • Colore e aspetto: i tappetini yoga devono anche piacere! Sceglilo anche perché ne ami il colore e la consistenza.
  • Assolutamente da prendere in considerazione il tappetino per ottenere rilassamento e benefici grazie ai principi dell’agopressione e della magnetoterapia! Si usa solo in posizioni statiche di rilassamento e come ben indicato dai tutorial 😉

Nessun prodotto trovato.

Supporto alle Posizioni Yoga

Alcune posizioni yoga sono complesse, oppure non sono adeguate alla tua struttura fisica. In questi casi, è opportuno adattarle utilizzando degli accessori:
palla morbida per eseguire l’arco con supporto (che diviene una seduta utilissima davanti al computer 😉), cinghie (ne esistono di diverse lunghezze, io uso la più lunga perché mi permette di fare tutto) e mattoncini yoga per arrivare laddove le mani non arrivano da sole (e senza spezzarsi 😂), cuscino yoga da mettere sugli occhi durante il rilassamento o lo Yoga Nidra.

Nessun prodotto trovato.

Cuscino Meditazione Yoga

Poiché è assolutamente fondamentale – durante gli esercizi di respirazione, concentrazione e meditazione – mantenere una corretta postura con la schiena, eccoti una selezione di sedute yoga. Ti invito veramente a scegliere e utilizzare la panca yoga o il cuscino da meditazione più adatto a te, evitando di sforzarti in una posizione che non ti è consona o confortevole: sarebbe controproducente! Ricorda che la posizione seduta ideale mantiene le anche al di sopra delle ginocchia (o al massimo in linea).

Nessun prodotto trovato.


 

Best Sellers per lo Yoga

Nessun prodotto trovato.

Ultimo aggiornamento 2024-02-22 / Link di affiliazione / Immagini da Amazon Product Advertising API