Ho già proposto in un altro articolo un saluto alle direzioni, da eseguire in piedi. Dunque, cosa c’è di nuovo e diverso, in questo saluto alle direzioni, che si esegue invece da seduti?

Entrambi sono un ottimo rituale per iniziare la giornata e la pratica yoga. Il primo è un vero e proprio rituale di orientamento e di protezione. Il saluto alle direzioni qui proposto, oltre a rivolgersi simbolicamente ai 4 punti cardinali, più Zenit e Nadir, è maggiormente indicato per:

  • elasticizzare la colonna vertebrale
  • muovere e riscaldare dolcemente il corpo
  • stirare i principali meridiani energetici
  • depurare gli organi interni, in particolare stomaco e fegato
  • portare riequilibrio fisico ed energetico, sia all’inizio che al termine della pratica yoga di asana e prima del rilassamento in shavasana
  • indurre calma
  • rendere la mente più lucida

Questa pratica di Dikpala Namaskara è ideale, quindi, sia all’inizio che a conclusione della pratica yoga.

Se la utilizzi all’inizio della pratica – in particolare se sei in una stagione fredda o sai di essere una persona particolarmente freddolosa (ed io ne so qualcosa 😅) – ti consiglio di fare prima il riscaldamento con lo sfregamento delle mani su orecchie, reni e osso sacro. Ti garantisco che questo tipo di riscaldamento è un vero toccasana e ti riscoprirai a farvi ricorso non appena avvertirai salire un po’ di freddo nel corpo. Cosa che dobbiamo evitare, sia durante la pratica sul tappetino che fuori. Non sai come si fa? Niente paura: all’inizio di questo video ti guido nel massaggio di riscaldamento.

Il video del Saluto alle direzioni

Commenti

commenti

Share This