LO YOGA NEL QUOTIDIANO

da | Mag 14, 2017 | Attitudine Gioiosa, Karma Yoga, Meditazione, Yoga, Yoga nel Quotidiano | 0 commenti

Lo Yoga nel quotidiano mi sembra l’argomento adatto alla giornata di oggi, che è la Festa della Mamma.

Pensando a quanto sono sempre impegnate e di corsa – le mamme in particolare ma anche le donne in generale – voglio lanciare un messaggio di speranza: possiamo raggiungere l’illuminazione anche se non troviamo il tempo per fare la nostra sequenza di Asana ogni giorno!

Se è vero che lo Yoga è uno stato dell’Essere, non ho bisogno di fare cose particolari per raggiungerlo, magari mi basta imparare ad essere più presente a me stessa, più presente in quello che faccio. Anche quando si tratta di rassettare la casa o il giardino. Possiamo fare di necessità virtù e in questo, noi donne, abbiamo una predisposizione naturale!

È indubbiamente più facile per un uomo, anche se siamo in un nuovo millennio e ci riteniamo più evoluti, percorrere la strada della ricerca attraverso le tecniche dello Yoga. Gli uomini sono più liberi, socialmente più svincolati e autorizzati anche ad isolarsi, a lasciare casa e famiglia anche per lungo tempo.

Noi donne dobbiamo ancora fare i conti con le aspettative – familiari e sociali – e con le nostre stesse credenze su ciò che una donna deve essere e deve fare. Allora, dobbiamo rendere queste nostre debolezze punti di forza, applicando lo Yoga nel quotidiano.

Tanto per cambiare, credo sia fondamentale l’attitudine con cui facciamo le cose: ci saranno lavori che ci piaceranno di più e altri di meno, ciò che conta è farli con gioia, con il piacere di farli, con il piacere di metterci tutto il bene e il meglio che possiamo e senza aspettative sul risultato.

Cioè, non ordinerai la casa sperando che marito e figli ti facciano i complimenti – chissà se se ne accorgeranno – ma per la gioia di vivere tu stessa in un ambiente piacevole. Ti prenderai cura delle aiuole del giardino, non per gareggiare con i pollici verdi dei tuoi vicini, ma per te, il semplice piacere di farlo e avere qualcosa di bello – frutto del tuo lavoro – ad accoglierti ogni volta che rientri a casa.

Il principio è:  come fuori, così dentro; la cura che riversi fuori da te, l’ordine e la pulizia che riesci a fare fuori, nell’ambiente dove abiti e vivi, si rispecchierà dentro di te, aiutandoti a fare ordine e pulizia, a trovare quella serenità cui aspiri.

Lo Yoga nel quotidiano, cui faccio riferimento, è qualcosa di molto vicino al Karma Yoga: lavoro perché è la mia natura, perché sento che è un bene per me fare così, e non ho alcun obiettivo oltre quello, attraverso il lavoro manifesto me stessa, la mia bellezza e la mia cura.

La mia posizione nel mondo è quella di un donatore che non si preoccupa mai di ricevere nulla e che, spesso, riceve molto; sa che sta donando, e tuttavia non chiede nulla in cambio… Quante donne, quante mamme si riconoscono in questa descrizione?

Commenti

commenti

Share This

Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla mailing list e riceverai le ultime news da ElenaBiazzi.it

Ti sei sottoscritto alla Newsletter di ElenaBiazzi.it!

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi