chi sono

Elena si presenta

Ciao e benvenuti!

Sono Elena, anche detta “la Biazzi”, talvolta chiamata anche “Zia Elena” e non solo dalle mie nipoti.

Mi sento pienamente “ELENA”, nel senso che ho l’onore e l’onere di incarnare il significato di tale nome – però non per la storia della Guerra di Troia! – che deriva dal greco Heléne e significa “splendore del sole – fiaccola – scintillante”.  Quindi… io sono Luce! Lo dico sempre, durante le mie lezioni, che ogni essere è Luce, non sarei affatto coerente se non mi sentissi tale, ti pare?

Sono nata a Cremona sotto il segno dei pesci con ascendente in scorpione, guidata dall’Angelo Custode Jabamiah. In questa vita sono figlia, sorella, moglie; convivo, oltre che con mio marito, con un magnifico gatto che è il vero padrone di casa; mi piacerebbe essere madre e, a modo mio, lo sono stata e lo sarò sempre.

Sono una instancabile ricercatrice del senso della vita, aperta ad ogni approccio e disposta a mettere in discussione quello che credo di sapere se, all’incontro con una nuova tecnica o un nuovo Maestro, la mia Anima (o quel qualcosa di profondo che ognuno di noi ha dentro) sobbalza e mi dice “Hei, è proprio quello di cui hai bisogno adesso!”.

Ho il compito di trovare i punti di contatto, l’integrazione e la sintesi tra tutto quello che sperimento e che mi dà risultati, perché sono certa che tutto serva, magari in momenti diversi della vita, che diverse strade abbiano una stessa matrice di verità e possano condurre alla stessa meta – la conoscenza di Sé.

La mia ricerca prosegue principalmente su due fronti che si alimentano tra loro: apprendere/sperimentare e trasmettere/insegnare/educare.

Sono sempre stata una secchiona e continuo a studiare ma, mentre buona parte del passato l’ho trascorsa maggiormente su libri e teoria, con l’ambizione di essere la prima della classe e avere riconoscimenti dall’esterno, da un po’ di tempo a questa parte mi sento molto più affamata di pratica e di concretezza, con l’ambizione di affrontare con maestria le prove della mia vita, trovare il mio posto in questo mondo, manifestare pienamente me stessa, dare il mio contributo, riconoscermi quanto valgo… e aiutare gli altri a fare altrettanto!

Sono insegnante di Yoga Ratna, specializzata in Giocayoga, Teacher di Yoga della Risata, Istruttrice e studente di Tai Ji Quan, praticante e tutor di Nei Qi Gong, Secondo Livello Reiki.

Alla giovane età di 35 anni ho conquistato brillantemente una laurea triennale in Scienze dell’Educazione e della Formazione, dopo aver fatto per 14 anni la Geometra e avere scoperto, anche grazie alla malattia, che non era esattamente la professione per me.

Tra pochi mesi mi diplomerò anche in Counseling ad orientamento Dinamico.

Sono incredibilmente fortunata perché la vita mi ha donato la famiglia ed i Maestri di cui ho bisogno e gli allievi che io sono veramente in grado di aiutare.

Mi piace godermi la vita e sono anche un po’ pigra.

Adoro viaggiare, soprattutto in luoghi dal clima mite durante l’inverno e fuori stagione in generale, perché non mi piace il sovraffollamento.

Mi piace il cibo buono, sano e ben cucinato, e non sono vegetariana; credo che l’alimentazione debba essere legata alla propria struttura, al clima, alle radici culturali, al contesto nel quale si vive e lavora, che non sia solo introdurre elementi essenziali nel corpo ma anche nutrirsi a livello emotivo e simbolico, e che sia un’enorme esperienza di condivisione.

Mi piace quando le cose funzionano senza troppo sforzo; per questo le attività che scelgo, di solito, sono dolci; necessitano certo di impegno e costanza, ma non di sforzo.

Ad una corsa preferisco una passeggiata o un tranquillo giro in bici; ad una pratica Yoga intensa, una simbolico-meditativa che mi racconti una storia; non mi interessa tanto l’esecuzione perfetta (ammesso che esista) degli Asana o di una sequenza, quanto cogliere cosa questi hanno da raccontare a me e per me. In fin dei conti, lo Yoga o il Tai Ji Quan, sono uno “Stato dell’Essere” e troppo spesso vengono ridotti a mere tecniche; le tecniche sono nient’altro che un mezzo per raggiungere quello stato, non sono l’obiettivo!

Non posso che essere una “fan” dello Yoga Nidra! Che è lo Yoga che si pratica da sdraiati, entrando in uno stato di sonno cosciente. Lo conduco ormai da tanti anni e lo trovo sempre più rilassante ed efficace.

Per questo propongo una guida audio, dove la mia voce ti accompagna per mano a fare esperienza diretta di questa tecnica potentissima. La caratteristica unica di questa guida è la possibilità di personalizzare il rilassamento a seconda del tempo a disposizione o del tipo di visualizzazione che preferisci. Approfondisco questi aspetti nelle Istruzioni per l’Uso.

Per capire meglio cos’è lo Yoga Nidra, a cosa serve e come si pratica, vai all’articolo dedicato.

Per avere un assaggio di com’è la mia conduzione, vai alla traccia che ho caricato come dono per te.

Oppure accedi direttamente all’intero album dalle principali piattaforme.

Fammi sapere come va. Il tuo commento è importantissimo per me, perché ho intenzione di produrre altri contenuti e di farli sempre meglio!

Grazie per la tua attenzione e a presto!

Dopo cinque anni di pratica costante e ritiri mirati, ho iniziato ad insegnare Yoga e Tai Ji Quan nel 2004, sotto la guida del mio primo Maestro Rodolfo Salafico, che deve aver visto in me delle doti che io non credevo di avere. Non sono mai riuscita a capire di che tradizione fosse, ma quello che insegnava mi piaceva, mi faceva stare bene e a me questo bastava.

Ho ricevuto Primo e Secondo Livello di Reiki Universale dalla Master Daniela Paffetti e praticato a con regolarità scambi energetici e meditazione nei cerchi di luce.

Ho sperimentato percorsi di biodanza e di teatro-danza-espressione (per ricercare meglio la presenza nel movimento), di training-autogeno e mindfullness (per avere confronto con le tecniche più “occidentali e moderne”). Per qualche anno ho seguito anche la Scuola gnostico-esoterica che fa riferimento al Maestro Samael Aun Weor (le scuole iniziatiche hanno sempre un grande fascino!).

Mi sono diplomata nel 2011 come insegnante Yoga Ratna nella scuola di formazione quadriennale della Maestra Gabriella Cella; mi sono specializzata in GiocayogaⓇ nel 2007, sotto la direzione della Maestre Lorena Valentina Pajalunga e Clemi Tedeschi e ho condotto diversi progetti e laboratori per bambini e adolescenti.

Il 2015 è stato l’anno dell’incontro con nuovi e importanti maestri.

Ho avuto l’onore di conoscere personalmente Italo Cillo – Rishi Chony Dorje e di apprezzarne le grandi doti di chiarezza, sintesi, semplicità e coerenza nella ristrutturazione ed esposizione di un grande percorso di origine buddhista, adattato a noi occidentali.

Galeotto fu quell’incontro perché, a cascata, mi ha messo in contatto con persone fondamentali per le mie pratiche spirituali ed energetiche e per la mia formazione.

Tra una meditazione e l’altra, infatti, mi trovo coinvolta in una sessione improvvisata di Yoga della Risata, organizzata dall’allora Teacher Lara Lucaccioni, che mi sbarella e mi cattura, tanto che poi tra novembre 2015 e gennaio 2016 mi sono formata prima come Leader e poi come Teacher Trainer.

Grazie a Surya, figlio di Rishi, ho iniziato a seguire la scuola del Nei Qi Gong che in Italia fa capo al Maestro Costantino Valente, conseguendo il Sesto Livello del percorso; al suo interno ho conosciuto il mio attuale Mestro di Tai Ji Quan, Stefano Stefanelli, con il quale ho ricominciato daccapo gli studi della disciplina.

Così, le mie pratiche personali, sono in continua evoluzione e, inevitabilmente, anche il mio insegnamento.

Avrai notato che i miei maestri sono tutti occidentali.

Tutti loro hanno fatto, per me e per i loro allievi, lo sforzo di studiare presso maestri indiani, tibetani e cinesi;  hanno speso tempo, denaro, energie in viaggi a volte rocamboleschi.

Io sono nata e vivo in occidente. E, a parte aver fatto un comodo viaggio organizzato in Sri Lanka, non sono andata e, al momento, non ho alcuna intenzione di andare a studiare in Oriente, da maestri “Originali”, quando quelli che ci sono qui riescono a darmi tanto.

Faccio parte di questa cultura italiana-occidentale e ho bisogno di comprendere ed integrare le altre partendo dalle mie origini e dallo stile di vita della società cui appartengo. E devo assolutamente tener conto del contesto in cui vivo anche quando insegno o propongo progetti lavorativi.

Ho anche una formazione accademica: nel 2011 mi sono laureata con 110 e Lode in Scienze dell’Educazione e dei Processi Formativi alla Università Cattolica del Sacro Cuore di Piacenza e tra pochi mesi concluderò il percorso formativo in Counseling ad Orientamento Dinamico presso l’Istituto di Analisi Immaginativa di Cremona.

 

Contattami

Share This

Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla mailing list e riceverai le ultime news da ElenaBiazzi.it

Ti sei sottoscritto alla Newsletter di ElenaBiazzi.it!

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi